Rivoli, è ora di una mobilità moderna

Il sistema di trasporto che abbiamo a Rivoli è figlio di una progettazione di oltre vent’anni fa. Incontrandovi e raccogliendo i vostri spunti #stradaxstrada, ma anche vivendo la nostra città, Rivoli, ritengo urgente aggiornare la viabilità cittadina, realizzando una sistema di trasporti sostenibile e interconnesso che soddisfi realmente le esigenze di ogni cittadina e cittadino.

Autore: Alessandro Errigo

Aggiornato il 23 Maggio 2024

Rivoli, è ora di una mobilità moderna
La Metropolitana di Torino arriverà a Rivoli - Cascine Vica

Il sistema di trasporto che abbiamo a Rivoli è figlio di una progettazione di oltre vent’anni fa. Incontrandovi e raccogliendo i vostri spunti #stradaxstrada, ma anche vivendo la nostra città, Rivoli, ritengo urgente aggiornare la viabilità cittadina, realizzando un sistema di trasporti sostenibile e interconnesso che soddisfi realmente le esigenze di ogni cittadina e cittadino.

Per offrire a Rivoli un sistema di mobilità moderno e adeguato allo status di città della cintura metropolitana di Torino, occorre garantire la possibilità di fruire di diversi tipi di mezzi, a seconda delle esigenze e delle percorrenze, ad uguali condizioni di facilità di accesso.

Quali sono le priorità?

Ecco, quindi, che nel mio programma, ai trasporti dedico un grande spazio, riassumibile nell’impegno a realizzare un sistema di mobilità alternativa all’auto. Come?

  • Ampliando e rendendo più efficiente il trasporto pubblico comunale per offrire a tutti stesse opportunità di spostamento all’interno della città;
  • Progettando una nuova viabilità e di parcheggi nell’area di attestamento della metropolitana per rendere quell’area una delle Porte di accesso alla città e non un luogo di congestione e confusione;
  • Sostenendo la prosecuzione della linea metropolitana;
  • Riprogettando l’intero asse di corso Francia in previsione dell’arrivo della metropolitana;
  • Intervenendo sulla viabilità cittadina per realizzare un piano di mobilità sostenibile, che permetta la scelta tra diverse modalità di trasporto, riducendo l’impatto ambientale (ecologico, acustico…) complessivo della viabilità rivolese.

Come possiamo cambiare la mobilità cittadina?

Credo fermamente che sia possibile pensare e realizzare una mobilità alternativa all’utilizzo dell’automobile, senza per questo penalizzare chi per mille motivi continuerà a sceglierla come mezzo di trasporto.

Come è possibile? Realizzando ogni nuovo intervento di viabilità ripensando la suddivisione degli spazi in modo da valorizzare e agevolare OGNI modalità di trasporto scelto e non una a discapito di un’altra.

TRASPORTO a Rivoli: figlio di una progettazione di oltre vent’anni fa.

Modifichiamo le visioni passate: si è sempre pensato, per esempio, che le piste ciclabili fossero uno strumento da inserire in quella che era la viabilità cittadina preesistente andando inevitabilmente a ridurre lo spazio destinato agli automobilisti e peggiorando le condizioni del traffico. Oggi, invece, è possibile realizzare una viabilità che sia interconnessa: un approccio moderno e lungimirante permetterà di ripensare tutta la viabilità dell’area per garantire pieno soddisfacimento nella fruizione sia ai ciclisti che agli automobilisti.

Una migliore mobilità per uno star bene tutti

Il fine ultimo di tutti gli interventi esposti sopra è direttamente il benessere delle cittadine e dei cittadini.

Una mobilità interconnessa ed efficiente, infatti, permette di ridurre il traffico, i tempi di spostamento e soprattutto l’impatto ambientale. I benefici, in termini di qualità dell’aria, acustica e vivibilità degli spazi pubblici saranno tangibili.

Facilitare gli spostamenti significa anche ridurre le distanze, avvicinare ogni rivolese ai servizi essenziali, ai suoi affetti e alle sue passioni, in altre parole, ci permette di rafforzare il senso di comunità.

Sabato 8 e domenica 9 giugno 2024, hai la possibilità, col tuo voto, di darmi la possibilità di realizzare questa e molte altre proposte per rendere Rivoli la NOSTRA città di cui andare orgogliosi.

Tags

#, #